Fabrizio Tavernelli


Recensione “Oggetti del Desiderio” su Sentireascoltare

Posted in Nuove by Taver on the December 3rd, 2010

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.fabriziotavernelli.com/home/content/wp-includes/functions-formatting.php on line 76
Ai meno giovani Fabrizio Tavernelli potrebbe ricordare una stagione d’oro per la musica indipendente italiana, quegli anni Novanta legati ai Dischi del Mulo, prima, e al Consorzio Produttori Indipendenti, dopo. In quel periodo, Fabrizio Tavernelli da Coreggio, provincia di Reggio Emilia, era già attivo sulla scena italiana con un progetto a nome En Marque D’Autre, ma è con la sua band successiva, gli AFA, che raggiungerà la massima visibilità. Un progetto non solo musicale, ma davvero culturale: nomadismo, cultura cyber, sciamanesimo, etnomusicologia, letteratura off che caratterizzavano anche l’omonima rivista.
Di tutto questo c’è ben poco in questo esordio solista firmato con il suo nome e cognome. Perché Fabrizio Tavernelli è un onnivoro musicale, una vera spugna capace di prendere qualsiasi materiale sonoro e culturale che lo incuriosisca e trasformarlo in qualcosa di personale. Succedeva con l’acid folk alleanza (questo il nome per esteso del suo gruppo più noto) che si impregnava tanto di folk italiano, di canti popolari, di esotismi cosmici, ritmi black, il trip hop, l’acid e tanto altro ancora. Succede ancora oggi per i suoi lavori da dancefloor a nome Ajello, per i suoi djset, per i suoi mille altri progetti, che si chiamano Groove Safari, Babel, Roots Connection. E succede anche dentro  queste dieci tracce di pop rock di facile presa melodica.

Si tratta di nove riflessioni ironiche, a volte amare, a volte spietate, che incorniciano una realtà, quella degli anni zero, dell’overload di informazione ma di scarne comunicazioni; dei desideri più o meno bassi di essere qualcun altro e viverne la vita via reality show; della natura messa in un angolo, mai esperita in pieno. E ci sono anche i rifiuti, la monnezza, una delle cifre della nostra Italia attuale, raccontata attraverso un brano di Faust’O (Benvenuti tra i rifiuti) di lancinante attualità. Benvenuto al nuovo progetto di Tavernelli e benvenuta alla nuova etichetta, voluta proprio da alcuni membri degli AFA.

WordPress database error: [Table 'Sql98939_1.Sql98939_comments' doesn't exist]
SELECT * FROM Sql98939_comments WHERE comment_post_ID = '1343' AND comment_approved = '1' ORDER BY comment_date

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.