Fabrizio Tavernelli


Ajello altra story

Posted in - Ajello by Taver on the October 25th, 2006

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.fabriziotavernelli.com/home/content/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

altra story.doc

Ajello story

Posted in - Ajello by Taver on the October 25th, 2006

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.fabriziotavernelli.com/home/content/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

ajello story.doc

AAVV “Illicit Sounds of Maffia chapt.3″ Kom Fut Manifesto 2003

Posted in - Ajello by Taver on the October 25th, 2006

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.fabriziotavernelli.com/home/content/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

3.jpgNon poteva mancare una traccia fresca fresca di Ajello nel terzo episodio della saga degli illicit sounds del Maffia. Proprio nello storico club reggiano dal 2004 gli Ajello (Rocca & Taver) saranno residenti nella one-night denominata “R2NY/Return To New York” (brand importato direttamente dalla mente dell’electro-guru Arthur Baker). Insieme a Saul Williams, Daluq, Dave Watts (Fundamental), Eraldo Bernocchi & Dj Olive, Ian Simmonds, And (Nicoletta Magalotti), Miele, 5th Suite e Will White (Propellerheads) fa bella mostra “My sex 4 U” sensuale ed epica cavalcata confezionata da Ajello. compila rintracciabile presso ed appresso www.komfutmanifesto.com

Ajello “That’s True” Moving Target 2003 (NL)

Posted in - Ajello by Taver on the October 25th, 2006

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.fabriziotavernelli.com/home/content/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

that.jpgLa prima uscita in assoluto del team Ajello è per l’etichetta olandese Moving Target con distribuzione internazionale di Unique (UK). All’interno dell’extended play troviamo la versione originale, una fusione electro-dub-punk-funk, alla quale si aggiungono due ottimi remix: il primo più electro-breaks ad opera di Loes Lee (responsabile stessa dell’etichetta) ed il secondo pompato in chiave tek dall’inglese Elite Force. L’EP ottiene da subito il supporto di top djs quali Timo Maas, Sasha, Chicken Lips, Arthur baker, Plump Djs etc. puro vinile da ricercare in loco > movingtarget@loeslee.com / www.uniquedist.co.uk

TRACKLIST>

1- That’s true (original mix)

2- That’s true (Loes Lee mix)

3- That’s true (Elite Force mix9

recensioni>

Recensioni tradotte Thats True.doc

Fw_ NEW MOVING TARGET RELEASE - OUT JANUARY 26TH.txt

En Manque D’Autre - In Mancanza D’Altro (Storia)

Posted in - En Manque D'Autre by Taver on the October 23rd, 2006

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.fabriziotavernelli.com/home/content/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

In Mancanza DAltro2.doc

EMDA “Comandante Straker” EMDA/Mondoradio 1991

Posted in - En Manque D'Autre by Taver on the October 22nd, 2006

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.fabriziotavernelli.com/home/content/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

ker.bmpGli En Manque D’Autre compiono e concludono la loro missione in versione mix. “Comandante Straker/RRR (Rosa Russo rap)” è prodotto in collaborazione con la storica emittente Mondoradio. Questo EP porta nuovi elementi dentro al calderone musicale, l’esperimento propone infatti il gruppo in una veste ballabile e futuribile: house, acid, ambient-dub, hip-hop,crossover rivisitato in chiave nostrana e naif. Mazurfunk agro spaziale, campionamenti,ritmo nero e retaggio caseario, con condimento di atmosfere cosmiche e ritmi alieni. “Comandante Straker” è dedicato al protagonista del serial di fantascienza degli anni ‘70 “UFO”, mentre “RRR (Rosa Russo Rap)” è un dichiarato inno antiproibizionista a metà strada tra le rime del rap e quelle delle filastrocche popolari. Lo zapping sonoro predice quello che succederà qualche anno dopo con la nuova avventura di Acid Folk Alleanza/AFA. UFO, AFA, EMDA, SHADO! ep sibilante come il roteare dei dischi volanti ancora presente nella memoria uditiva (%)

Tracklist & Testi>

lato1

1) Comandante Straker

2) Dub Straker (i dubbi cosmici di Straker)

lato2

1) RRR Rosa Russo Rap

2)RRR(demoversion)

En Manque D’Autre “Folk Acido” EMDA/Hax 1990

Posted in - En Manque D'Autre by Taver on the October 21st, 2006

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.fabriziotavernelli.com/home/content/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

ac.bmpE’ l’ultimo album degli En Manque D’autre che poco dopo si trasformeranno in Acid Folk Alleanza/AFA. E’ il definitivo frullato musicale in cui furiosamente viene mescolato di tutto: folk-acido, noise, mazurche, pop-deviante, free-jazz, garage, rap, elettronica, John Zorn e Castellina Pasi, Sonic Youth e Cristina D’avena, paranoia e para-politica, psichedelia, bizzarie varie, banda di paese e avant-garde. “Folk Acido” teorizza una visione lisergica della campagna emiliana, dove tutto (animali, uomini, piante) si ripresenta in forma mutante. Tutto appare intaccato, corrotto, contaminato: gli umani delle lande piane si stavano preparando all’arrivo del grande biscione trasformando vicende intime ed interiori in spettacolo surreale. Sono stati alterati di coscienza in cui sperimentare diserbanti e concimi chimici in attesa della grande illuminazione. Allarghiamo la coscienza agricola: Leary, Hofmann, Ottorino Ferrari, Il Consorzio Produzione Mangimi, il metanolo, la genetica impazzita, l’estasi. Dalla ricetta psichedelica del contadino-guru…dai campi mutanti degli agronauti. Non ci resta che andare a coltivare i nostri campi su stazioni spaziali orbitanti. LP antiparassitario, geneticamente modificato, velenoso (%)

Tracklist & Testi>

lato1

1)folk acido

2)io sono uno

3)il tagliaforbice

4)trendini fascio

5)chi ha ucciso le nutria?

lato2

1)allarme rosso

2)topi

3)hu-ha sir biss

4)feste

5)psico-dissezione

AAVV “Punto Zero” Toast 1990

Posted in - En Manque D'Autre by Taver on the October 20th, 2006

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.fabriziotavernelli.com/home/content/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

punto.bmpGli En Manque D’Autre partecipano al primo numero del foglio informativo+compilazione su album edito dalla storica indie italiana Toast Records. Lo fanno coinvolgendo ancora una volta il maestro/guru/visionario Ottorino Ferrari. Per l’occasione viene riproposto un classico storico della canzonetta italiana “Se vuoi goder la vita” firmata Cherubini-Bixio ed in origine cantata da Beniamino Gigli. Il brano viene stravolto in una versione free-form, avant-folk dove la voce dell’uomo dei secoli cerca disperatamelodicamente di emergere tra un coacervo di rumori, fisarmoniche artificiali, campionamenti di macchine agricole, los cannibalos (strumento a corde autocostruito dal bassista Fiorello), vocoder, basso-tuba,martelli pneumatici,chitarre snakefinger, rullate nevrasteniche, corno da ferroviere…LP provare da Toast…se ancora esiste…

Duozero “Esperanto” Small Voices 2006

Posted in - Duozero by Taver on the October 18th, 2006

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.fabriziotavernelli.com/home/content/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

cover esperanto.jpgNelle utopie di un’umanità alla ricerca di un futuro da coniugare, l’esperanto, lingua inventata dal Dr.Zamenhoff e creata per rapporti internazionali, è da tempo un’archeologia tecnologica. Qualcosa che giunge da un passato ormai decifrato e decrittato: graffiti preistorici, geroglifici, scrittura cuneiforme, lingue commerciali, dati digitali… e forse di nuovo graffiti a decorare le superfici della modernità. Invenzioni e teorie di visionari, pensieri alla deriva usciti dalla propria orbita sino a raggiungere una incontenibile glossolalia. Un intricato labirinto verbale in cui la società si smarrisce: overload di informazioni che crea una assoluta incomunicabilità. Un proliferare di linguaggi e mezzi di comunicazione che aldilà di ogni comprensione, ci riportao ad una semplificazione pre-gutenberghiana ad una povertà espressiva. Ci sono però luoghi, interiezioni, punti di sospensione dove il germinare di parole e suoni non desta paura: Duozero è allora una coltura cellulare che si sviluppa in questi ambienti. Un’esperienza, una ricerca, un nucleo aperto che non teme di lasciarsi andare nella corrente, nello scorrere di pensieri e sensazioni. Duozero prospera nella confusione di segni, si perde volutamente dentro Babele, smarrisce coscienziosamente la via nelle città invisibili di Calvino, si stordisce nei sotterranei di Zion. Non ha paura di contaminarsi con il linguaggio-virus proveniente da un altro spazio. Duozero frequenta le scuole dell’Irragionevolezza a Erehwon dove si insegnano lingue ipotetiche, sceglie l’anti-accademia e l’arte deviante di Dubuffet. Visita interminabili ed eterne biblioteche dove cibarsi dei libri e delle Finzioni di Borges. Adora la heavy-metalinguistica e si fa offrire un pastis da De Saussure. Il messaggio ha assoluto bisogno del medium, deve attraversare territori ed esistenze, per questo occorrono ponti che uniscano, habitat ed architetture sonore. Duozero cede e concede al delirio, all’estasi aurale: (ESP)eranto disk, musica concreta, field recordings dell’inconscio, connessioni di macchine che comunicano ormai meglio degli umani. Due esperantisti incrociano le loro lingue: Fabrizio Tavernelli e Enrico Marani. Esperantisti ospiti: Massimo Zamboni, Davide Bregola, Gabriele Tesauri, Alessia Bertozzi, Kenko Oshi, Aristide Leonetti, Milo Sepic, Marco Valerio Amico, Tim Motzer. cd disponibile in tutte le lingue. (%)

TRACKLIST + TESTI>

1- prana

2- the moving box

3- the rhyme of the ancient mariner

4- september

5- l’uomo precario

6- one single man

7- slap

8- illogico ILLOGICO.doc

9- the way life would be

10- killer shark KILLER SHARK.doc

11- esperanto ESPERANTO.doc

12- il cerchio

13- september (tilomo mix)

recensioni> Sands-zine - La webzine dedicata alla musica indipendente.htm

recensione coolclub.doc

recensione Rockerilla.doc

recensione rumore.doc

RadioCoop - Sito ufficiale.htm

recensione sodapop.doc

recensione Dark Room.doc

AAVV “Illicit Sounds of Maffia/chapt.2″ 2002 Kom Fut Manifesto

Posted in - Duozero by Taver on the October 17th, 2006

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.fabriziotavernelli.com/home/content/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

cover illicit sounds 2.jpgIl secondo volume di suoni illeciti provenienti dal Maffia vede ancora una volta l’apporto di Duozero. Tra invitati di casa ed ospiti stranieri (Santos, Maddslinky, Dj Rocca, Phuturistix, Pressure Drop…) troviamo una serie di rielaborazioni e remix incrociati: I brani “N.F.O” e “Deep” (già inclusi nella versione originale nel primo capitolo della serie) vengono affidati alle cure di Maffia Sound System e 2Blue. Sono invece gli stessi Duozero a remixare “Afka” di Maffia Sound System. per questo compact vai direttamente al link I.O.D. nella sezione KFM

Next Page »