Fabrizio Tavernelli


IRRS “Sciame Sismico” CD - 2011 Lo Scafandro

Posted in I.R.R.S. by Taver on the June 20th, 2011

scansione0002.jpg

Il progetto è una soundtrack in continuo divenire.Una performance visuale - musicale da cui sgorgano a flusso continuo suoni da vedere e immagini da ascoltare.Una sensibilità cinematica che dà vita a strutture soniche eFREE - FORM. L’ elettronica e la manipolazione del suono rimangono elementiessenziali nella Costruzione \ Destrutturazione del suono. L’ interazione tra strumenti elettronici suonati e l’ uso di macchine, aggeggi, giradischi e truci selezioni su registratorispappolati, crea un flusso automatico di atmosfere, ritmi, RUMORIed improvvisazioni. Sono frammenti onirici, FRAMES di pellicole corrotte assemblate con spirito DADA - SURREALISTA: un micro \ cinema musicato in tempo reale da un’orchestra I N S T A B I L E.Una sessione di analogica tellurica che si accompagna a immagini sgranate trabballanti sfocate in cui tuttosembra perderel’ equilibrio una piattaforma ondulatoria su cui suSSultano rumori e visioni.
www.loscafandro.it/

I.R.R.S su “A Different Story – tributo ai Joy Division” (2010 – Sgp)

Posted in Nuove, I.R.R.S. by Taver on the May 10th, 2010

joy_division_tribute_1.jpgdifferent_cover.jpg

A different Story è un tributo ai Joy Division voluto dall’Assessorato Cultura di Reggio Emilia e prodotto SGP (spazio gerra produzioni). Sono state coinvolte nel progetto diverse realtà musicali appartenenti alla scena indipendendente reggiana. Il progetto unisce vari gruppi musicali del territorio reggiano che ripropongono brani dei Joy Division in versioni inedite e talvolta completamente stravolte. Dal Blues springsteeniano di Johnny La Rosa alla new wave elettronica minimale di Judah e Volvo Tapes, dal kraut rock dei Julie’s Haircut al Doom Shoegaze dei Magpie, passando attraverso blues mexicano di Oscar Abelli Quartet, al rock punk di Radio Alice e Mr.Tomato, al pop elettronico di Agata e Mustek, all’elettronica di Dani Male, all’indie rock di Mquestionmark e Rufus Party, l’indietronica dei the Perris, la New Wave di IRRS, Tv Delventre e Brutal Dandies fino al Rock’n'Roll noise dei Radio Stars. IRRS (Antonio Denti, Yuri Degola, Fabrizio Tavernelli, tutti ex AFA) ripropongono per l’occasione il brano “Day of the Lords” estratto dall’album d’esordio del gruppo di Ian Curtis “Unkown Pleasure”.