Fabrizio Tavernelli


Intervista su Artmaker Web TV - parte 4

Posted in Nuove, Videodrone (la mia carne in TV) by Taver on the February 23rd, 2015

P10306072.JPG

La quarta parte di una epica intervista…e non è finita : Art’n'Roll - Quarto appuntamento con Fabrizio Tavernelli.
Il primo album solista e la sua prima opera letteraria.
Guarda il video

https://www.youtube.com/watch?v=FqPMMxP5ifI

Disco-Bolo (atletico blog di dischi lanciati e assimilati) su Artmaker Web TV

foto disco-bolo.jpg

e viaaa, una nuova mia cosa, grazie alla attivissima ArtMaker Web Tv : Disco-Bolo
un atletico blog di recensioni e suggestioni musicali assimilate e lanciate. primo frammento “My life in the Bush of Ghosts” di Eno & Byrne

Disco-Bolo (atletico blog di dischi lanciati e assimilati)
Una tonica tensione muscolare/intellettuale tra oggetti sonori assimilati e oggetti non ancora identificati scagliati in uno spazio comune.
Il discobolo, colui che lancia il disco nei giochi olimpici. Il bolo, masticazione, digestione, assimilazione organica di elementi nutrienti, musica su tutto e di conseguenza cultura, dati, suggestioni, estetiche.

http://www.artmaker.tv/disco-bolo-01/

http://www.artmaker.tv/

Art’n’Roll-Fabrizio Tavernelli-artista dell’animo Pt.3 ArtMaker Tv.

Posted in Nuove, Videodrone (la mia carne in TV), Fabrizio Tavernelli by Taver on the February 14th, 2015

pika1.jpg

La terza parte (di sette) della mia intervista su ArtMaker Web Tv
Sciolti gli AFA, per Taver gli anni zero saranno anni ricchi di idee
e progetti non solo musicali.
Duozero, Groove Safari, Roots Connection, Ajello, I.R.R.S.,
Babel e Impresa Gottardo sono le numerose esperienze
di sperimentazione e contaminazione musicale che portano
alla produzione di svariati dischi e innumerevoli live in Italia e in Europa….

http://www.artmaker.tv/fabrizio-tavernelli-artista-dellanimo-pt-3/

Art’n’Roll-Fabrizio Tavernelli-artista dell’animo Pt.2 ArtMaker Tv.

Posted in Nuove, Videodrone (la mia carne in TV) by Taver on the February 9th, 2015

P1030580.JPG

Online la seconda parte (di sette) di una lunga intervista sulle mie accidentate venture musicali / esistenziali. Grazie all’ottimo lavoro di Augusto Ruggiero e un ben arrivata a ArtMaker Web Tv Buona Visione e Buona Visionarietà!

http://www.artmaker.tv/fabrizio-tavernelli-artista-dellanimo-pt-2/

Art’n'Roll-Fabrizio Tavernelli-artista dell’animo Pt.1 ArtMaker Tv.

Posted in Nuove, Videodrone (la mia carne in TV), Fabrizio Tavernelli by Taver on the February 3rd, 2015

Online la prima parte (di sette) di una lunga intervista sulle mie accidentate venture musicali / esistenziali. Grazie all’ottimo lavoro di Augusto Ruggiero e un ben arrivata a ArtMaker Web Tv Buona Visione e Buona Visionarietà!

http://www.artmaker.tv/artnroll-fabrizio-tavernelli-artista-dellanimo-pt-1/

P1030562.JPG

Lo Scafista dell’Animo - il nuovo video in anteprima su Rockit

Eccolo finalmente, con profonda emozione, il video de “Lo Scafista dell’Animo”. Una epopea esistenziale, una impresa herzoghiana, un tuffo lynchiano. Buona Immersione. In anteprima esclusiva su Rockit per tutta la settimana
http://www.rockit.it/fabriziotavernelli/video/lo-scafista-dellanimo/17310
https://www.youtube.com/watch?v=0ZRTReK0FmM
scafos.jpg

titolo : Lo Scafista dell’Animo
autore : Fabrizio Tavernelli
regia e produzione : Daniele Testi
attori : Gabriele Tesauri, Cesarone, Paolo Sola, Sara Marani, Veronica Carli, Tommaso Montepoli, Gabriele Merlotti, Simone Susani, Fabrizio Tavernelli
ballerina : Erika Melli
anno : 2014
durata : 5.36
direttore della fotografia : Renzo Angelillo
operatori : Daniele Testi, Renzo Angelillo, Matteo Bellesia
montaggio : Lorenzo Colugnati, Tazio Nicoli, Daniele Testi
color grading : Claudio Beltrami@Band Milano
VFX : Adam Musa, Tommaso Montepoli
Graphic design : Tazio Nicoli
  “Lo Scafista dell’Animo” è il primo video estratto dall’album “Volare Basso” (etichetta Lo Scafandro) di Fabrizio Tavernelli. Nonostante l’evidente richiamo nel titolo alle tristi vicende umane dei barconi che traportano speranze e vite da una parte all’altra del mare, il brano sposta questa ispirazione in chiave metaforica per parlare di moderni opportunismi, di galleggiamento esistenziale, di pratiche sociali in cui la è sempre la propria coscienza ad annegare. E’ la scelta sciagurata di chi per sopravvivenza, quieto vivere o mero calcolo, abbandona come uno scafista di un barcone di povere anime, i propri ideali, le proprie aspettative, per trasformarsi in un’altra persona, per tramutarsi nel suo peggiore nemico. Irriconoscibile a se stesso. Uno scafista senza scrupoli che trasporta il proprio animo verso sponde dove abbandonare la propria coscienza, il futuro.
“…e quando riemerge ha forme e sembianze del suo peggiore nemico…”

Presentazione “Provincia Exotica” @ Telereggio

Posted in Nuove, Videodrone (la mia carne in TV), - Provincia Exotica by Taver on the May 4th, 2012

Fabrizio Tavernelli nuovo video “Ikebana”

Posted in Nuove, Videodrone (la mia carne in TV) by Taver on the April 12th, 2011
iris.bmp 
Fabrizio Tavernelli IKEBANA tratto dall’album OGGETTI DEL DESIDERIO 2010 ( LO SCAFANDRO). Video and visual treatments Enrico Marani for movingBOX.

Posted in Nuove, Videodrone (la mia carne in TV) by Taver on the March 1st, 2011

 untitled.bmp
Il videoclip del brano “Ma che gente c’è in giro“, dall’album di Fabrizio TavernelliOggetti del Desiderio” (2010-Lo Scafandro). Regia di Mario Genevini.

Mario Genevini : fin dal primo incontro si è instaurato un clima di scambio e quindi si è delineata la possibilità di riprendere alcuni miei campi di interesse e di ricerca per fare una riflessione ulteriore al tema della canzone “ma che gente c’è in giro”.
l’intenzione che abbiamo condiviso è stata di realizzare un video che facesse un discorso parallelo al tema del brano, una divergenza capace di animare il discorso piuttosto che incorniciarlo.
per rendere visivamente il tema del brano, ovvero lo spaesamento nelle relazioni, ho utilizzato alcuni materiali d’archivio di pubblico dominio, ritagliando da vari film una serie di primi piani. nel primo piano il personaggio è solo, privato per un istante del contesto e dell’ambiente in cui è. mi è sembrata una condizione simile a quella che viviamo oggi, obbligati a un continuo primo piano e peraltro ad essere più simili alle facce dei film classici seguendo la moda nostalgica del rassicurante vintage.
è inoltre uno spaesamento di dispositivi. tavernelli è una delle facce o “guarda” le facce, la realtà è tra le facce o nello schermo che le riproduce?
Fabrizio Tavernelli : atmosfere noir, sgranature, spaesamento, anemic cinema, fotogrammi corrosi, pezzi di celluloide come pezzi di esistenza, hollywood babilonia, frammenti proiettati sul malconcio schermo della vita, sfocature, sceneggiature instabili, titoli di coda, finzione. Il desiderio disperato ma fallito di comprendere gli altri, di capire cosa ci sta accadendo intorno…
In Onda su : RAI MUSIC, Popcorn TV, Lepida TV, Televomero, PNBOX.TV, Hello TV, Bufo TV/Fasteweb TV, Alfa Channel, TV TELESTREET BRESCIA, CANALE 21 – canale digitale IRIDE, INTERVISTANDO WEB TV, MUSICLINKER, GOTHAMTV , RAVENNA WEB TV , SUONO TV , UNOTV , MOUSEMEN , RADIO ALTERNATIVE , HEY MEN CLOSE FRIENDS , Loudvision etc.

 

MA CHE GENTE C’E’ IN GIRO


ma che gente c’è in giro

quali sono gli altri umani con cui vivo

e non riesco a capire se sono io…


poche tracce di vita, nulla più rimane da seguire

tanto che ormai siamo tutti irriconoscibili

il prepotente al volante

il pallone che rimbalza da ogni parte

la bugia che diventa poesia

l’inganno che ci rende amorevoli


ma che gente c’è in giro

quali sono gli altri umani con cui vivo

e non riesco a capire se sono io…


una visione tradita

l’ansia del minuto che sta per passare

ognuno di noi può giocarsi tutti i suoi crediti

il venditore ambulante

quello trascinato dalle circostanze

che sia vittoria o che sia agonia

ci si butta costi quel che costi


ma che gente c’è in giro

quali sono gli altri umani con cui vivo

e non riesco a capire se sono io…


il pavimento che crolla nessuno si sposta

il pavimento che crolla nessuno si sposterà


una corsa infinita

ci si scontra ma nessuno se ne accorge

sembra normale che non ci sia

differenza tra orgoglio e vergogne


ma che gente c’è in giro

quali sono gli altri umani con cui vivo

e non riesco a capire se sono io che non sono più comprensivo