Fabrizio Tavernelli


Sabato 28 Aprile - Fabrizio Tavernelli Complesso live @ Ribalta (Vignola-MO)

https://www.facebook.com/circolo.arci.ribalta/photos/gm.1487307827946770/1617173208312222/?type=3

Ribalta(R)esistente
“Vi ricordate quel 28 Aprile?”
Lo Scafandro presenta:
Fabrizio Tavernelli Complesso e RadioAlice
.
Contributo iniziativa 5 € con Tessera Arci.

In collaborazione con Anpi Vignola.

Il Manifesto della “Fantacoscienza” (prendetevi tempi di viaggio intergalattico che possa prevedere il succedersi di generazioni per giungere lontani milioni di anni luce) >
“Nata tra la fine degli anni Sessanta e l’inizio degli anni Settanta, la Fantacoscienza ha cercato un contatto dimensionale tra lo spazio esterno e lo spazio interiore della coscienza. Il neologismo appartiene al critico cinematografico Callisto Cosulich. Una fusione tra macrocosmo e microcosmo, tra Cosmo e Subconscio.
2001 Odissea nello Spazio, Solaris di Tarkovsij sono tra i primi esempi nel cinema, i libri di Philip K. Dick, Ballard, Vonnegut nella letteratura. Visioni che hanno dato vita alla fantascienza interiore, a diversi piani di realtà intersecanti, a visioni distopiche. Come viaggi nello spazio dove si incontrano civiltà aliene progredite, pacifiche, curiose, oppure razze ostili, predatrici, oscure.
Così viaggiando dentro se stessi, inoltrandosi nel proprio spazio interiore possiamo scoprire splendide galassie di sentimenti, dolcezze infinite, malinconie che si intrecciano come orbite intorno al nostro intimo. Allo stesso modo l’esplorazione che si fa più profonda e sconosciuta, che sconfina in universi paralleli può farci sprofondare in buchi neri, tra le inquietudini della deriva esistenziale, tra le paure ataviche, l’insoluto, il terrore di noi stessi, cose, pensieri, mondi indicibili, che ci fanno paura pur essendosi generati dalla nostra stessa polvere cosmica.
Fantacoscienza è un nuovo disco composto di dolcezze siderali e cattiverie abissali, un altro viaggio nell’altrove, un altro viaggio che segue la scia chimica di “Nomade Psichico” (album del 1996 degli AFA) e “Volare Basso” (secondo album a mio nome del 2012), un altro viaggio nei luoghi inesplorati dell’animo, della nostra coscienza. Un po’ come chiedersi:”C’è vita su Marte?” o meglio “C’è traccia di coscienza dentro di me?”. Forse non abbiamo nemmeno il tempo per porci queste domande, perchè una volta caduti su questo pianeta bellicoso e farneticante, non siamo capaci di studiarci ma guardiamo gli altri, il nostro io-altro, come fossimo antropologi che studiano i rituali, le strutture sociali e il corrompersi dell’innocenza umana. E’ forse dal tradimento che passa il riconoscimento dei simili, fossero anche amici caotici, anarchici, sufisti, intossicati d’immenso. Amici e figure singolari, misteriose, dotate di coscienza altra, esoterica: il fantarcheologo paleo-ufologo Peter Kolosimo, l’inventore del Raggio della Morte Franco Marconi e intorno baccanali di Fauni, giochi circensi, distorsioni della percezione, della Gestalt. Angosce che affiorano da oceani personali, proiezioni della memoria e dell’inconscio, tra enigmi e ipnosi.
Noi intanto stiamo approntando le fondamenta delle nostre case con razzi d’astronave pronti a portarci verso altri mondi lontani, verso altri pianeti proibiti. Per capire fino dove arrivare, per sapere cosa resta alla fine. Per cercare nell’universo in espansione la nostra coscienza.
La somma raccolta nei due mesi terrestri servirà a stampare il documento sonoro in formato Compact (hyperlaser) Disc, assoldare un ufficio stampa distopico per divulgare nel cosmo l’opera di Fantacoscienza.
Ogni Raiser di sesso femminile, maschile, ermafodita, transgender, di razza umana o aliena, avrà il suo nome impresso sul reperto sonoro.
Questo permetterà a tutti i partecipanti di scoprire il proprio spazio interiore. Tutti saranno considerati sostenitori di questo viaggio verso un altrove sconosciuto, ciascuno con i propri mezzi e con i propri doni orbiterà in questa fratellanza universal

circoloribalta@gmail.com
https://soundcloud.com/radio-ribalta
http://www.youtube.com/user/CircoloRibalta
https://www.facebook.com/pages/Circolo-Arci-Ribalta/170700772959480

In radio c’è la vita… Mondariso nuda e cruda in radio a Dijon

Versione acustica del brano degli AFA originariamente incluso nell’album “Nomade Psichico” (1996 Dischi del Mulo/ CPI/Polygram). Il set si è tenuto durante la trasmissione “Il Fuoco D’Italia” in onda su Radio Cultures, Dijon. Per l’occasione Fabrizio Tavernelli Complesso ha partecipato al festival Italiart con tre concerti nel marzo 2017. Fabrizio Tavernelli (voce, chitarra) Marco Santarello (chitarra, cori) Lorenzo Lusvardi (cajon,shaker) Marco Tirelli (basso) Alessandro de Nito (fisarmonica)
https://youtu.be/NId_YwubDUY

Impresa Gottardo “Ti Brucio” in rotazione su Radio Vertigo One

Nella puntata ‘Lab One’ sarà introdotto da un jingle personalizzato il viaggio metaforico tra muzak pehttp://www.fabriziotavernelli.com/content/wp-content/uploads/2017/03/gott-cover.thumbnail.jpgr autogrill, eurodance, romanticismi veneziani, erotismo estremo da balera di provincia e disco-trash.
Il tutto sotto il motto di “Volevamo uscire dal tunnel ma non ci siamo mai entrati!”
Impresa Gottardo è la nuova opera di ingegneria musical-autostradale progettata in scioltezza da Jean Paul Lazare e Philippe Taverio e “Ti Brucio” è il brano che potrete ascoltare nella selezione mixata dedicata alle nuove produzioni musicali, di Giovedi 23 Marzo p.v., dalle 22.00 alle 23.00, su www.radiovertigo1.com - Don Cico TOP RECORDS
https://www.facebook.com/LaboratorioOneSpazioAiTalentiEmergenti/?fref=nfhttp://www.fabriziotavernelli.com/content/wp-content/uploads/2017/03/gott-cover.thumbnail.jpg
https://www.facebook.com/LaboratorioOneSpazioAiTalentiEmergenti/?fref=nfhttp://www.fabriziotavernelli.com/content/wp-content/uploads/2017/03/gott-cover.thumbnail.jpg

Recensione su RockGarage di Fantacoscienza

Posted in progetti musicali, Nuove, Fabrizio Tavernelli by Taver on the March 24th, 2017

Mentre è in fase di composizione/elaborazione, creazione/costruzione un nuovo album (fra qualche mese, qualche notizia), escono ancora, un anno dopo, recensioni di “Fantacoscienza”. L’album è ancora in distribuzione nazionale Audioglobe, o reperibile presso Tosi Dischi (RE), L’Aleph (Carpi), Il Cercalibro (MO), Libreria Moby Dick e Muzik Station (Correggio). Disponibile su webstore e piattaforme digitali (iTunes, deezer, spotify, amazon etc) e naturalmente disponibile a Kilometro Zero qui da me, richieste nel privè/dark room di Messenger. Panspermia Cosmica!
http://www.rockgarage.it/?p=58733

“Fossili” live in acustico nell’etere d’oltralpe

Versione acustica dal vivo durante il programma il “Fuoco d’Italia” in onda su Radio Cultures Dijon. Fabrizio Tavernelli Complesso ospite in studio in occasione della partecipazione al festival “Italiart” Marzo 2017. Fabrizio Tavernelli (voce,chitarra) Marco Santarello (chitarra,cori) Lorenzo Lusvardi (cajon, shaker) Marco Tirelli (basso) Alessandro De Nito (melodica, glockenspiel)
https://youtu.be/vPrNGh-Wwy8

“Ma che gente c’è in giro” a Dijon

Live acustico negli studi di Radio Cultures, Dijon, in occasione del Festival “Italiart” a cui Fabrizio Tavernelli Complesso ha partecipato con tre date nel Marzo 2017. Fabrizio Tavernelli (voce, chitarra) Marco Santarello (chitarra, cori) Lorenzo Lusvardi (cajon, shaker) Marco Tirelli (basso) Alessandro De Nito (fisarmonica)
https://youtu.be/ioTYHSVTNsM

Peter Kolosimo, ombre acustiche nell’etere francese

Esibizione live in acustico, durante “Il Fuoco D’Italia” su Radio Cultures, Dijon. La partecipazione al programma in occasione delle tre date tenute dal Fabrizio Tavernelli Complesso al Festival Italiart, nel Marzo 2017. Fabrizio Tavernelli (voce, chitarra) Marco Santarello (chitarra, cori) Lorenzo Lusvardi (cajon, shaker) Marco Tirelli (basso) Alessandro De Nito ( melodica, glockenspiel)
https://youtu.be/WYOUzfiFf10

Fabrizio Tavernelli a Radio Cultures, Dijon Ven.10 Marzo 2017

Il podcast della diretta radio a radio-cultures Dijon. Intervista e live rigorosamente acustico
http://radio-cultures-dijon.com/podcasts/il-fuoco-d-italia-impresa-gottardo-234

Fabrizio Tavernelli “Le Plat Pays” live acustic-Radio Cultures, Dijon

La registrazione nuda e cruda, senza trucchi o effetti, di Venerdì scorso a Radio Cultures, Dijon. La versione acustica di “Le Plat Pays” un omaggio al grande Jacques Brel
Remake del brano di Jacques Brel eseguito durante la diretta live a Radio Cultures, in occasione della partecipazione al festival “Italiart” tenutosi a Dijon nel Marzo 2017 . Fabrizio Tavernelli Complesso : Fabrizio Tavernelli (voce, chitarra) Marco Santarello (chitarra) Lorenzo Lusvardi (cajon, shaker) Marco Tirelli (basso) Alessandro De Nito (fisarmonica)
https://youtu.be/Jg_Shb2l1gk

“Fantacoscienza” il nuovo album di Fabrizio Tavernelli. Inizia la campagna di crowdfunding su Musicraiser

Posted in progetti musicali, Nuove, Fabrizio Tavernelli by Taver on the December 1st, 2015

IMG_1584.JPG

Ci siamo, si decolla! Un nuovo album, un nuovo viaggio, una nuova esplorazione dello spazio interiore. “Fantacoscienza” il titolo. Un contatto dimensionale tra lo spazio esterno e lo spazio interiore della coscienza. Il neologismo appartiene al critico cinematografico Callisto Cosulich inventato per definire film come Solaris di Tarkovskij. Una fusione tra macrocosmo e microcosmo, tra Cosmo e Subconscio. Per chi mi segue dai tempi degli AFA, deve immaginare una scia chimica che parte da “Nomade Psichico” passa per il precedente album solista “Volare Basso” e si apre in un nuove dimensioni sconosciute. Fare musica, fare dischi, penso sia un buon modo di invecchiare e non conta se sul tuo percorso ci sono state cadute, non conta se a seguirti sono poche o tante persone, quelle che mi seguono sono per me speciali. La parola “successo” perde di significato se rapportata ad un percorso di ricerca che dura una vita. In fondo soddisfazioni ne ho avute (soldi davvero no) : dischi con la Sugar della Caselli, con Massimo e Giovanni e Dischi del Mulo/ Consorzio Produttori Indipendenti, Materiale Resistente, dischi con Sony, all’estero, tour con Fishbone e Massive Attack, collaborazioni con Howie B, video, televisione, riconoscimenti artistici come nella recente guida “Solchi Sperimentali Italia” (…una delle figure più interessanti emerse dall’underground italiano negli ultimi trenta anni…). Di certo non sono mancate le delusioni e le prese di coscienza, tanto che oggi per mangiare debbo fare altro oltre la musica. Tutto però rientra in un disegno di vita e anche le esperienze più “quotidiane” diventano un ottimo spunto per riflessioni, letture trasfigurate della realtà, osservazioni antropologiche e ipotesi di fantascienza. Dunque, vista la positiva esperienza passata, mi affido anche stavolta alla piattaforma di crowdfundingMusicraiser mi sembra un buon modo per portare avanti progetti e su questo non debbo rilasciare patentini di presunta moralità o verginità. Ringrazio con fratellanza universale il Complesso : Lorenzo Lusvardi Marco Norisknofunk Santarello Marco Tirelli Alessandro De Nito .Dunque da ora vi invito a salire sulla navicella che mi porterà in viaggio dentro me stesso, credo davvero sarà qualcosa di molto denso, un disco composto di dolcezze siderali e cattiverie abissali. Ogni Raiser di sesso femminile, maschile, ermafodita, transgender, di razza umana o aliena, avrà il suo nome impresso sul reperto sonoro. Qui il link per sostenere e cercare nell’universo in espansione la nostra coscienza.

https://www.musicraiser.com/projects/5026-fantacoscienza-il-nuovo-album

https://www.youtube.com/attribution_link?a=PzHv09eS85Y&u=%2Fwatch%3Fv%3D2qa_k9ooXTY%26feature%3Dshare

Next Page »